Mese: ottobre 2018

Cosa c’è in realtà dietro Bitcoin trader? Max Kordek e i Sidechains

Per quanto utile possa essere la catena di blocco Bitcoin, c’è ancora spazio per miglioramenti – almeno per il momento. Anche se è stato progettato per il decentramento, è limitato ad un unico filone. E ‘quindi adatto solo in misura limitata per lo sviluppo di applicazioni – Lisk vuole porre rimedio a questa situazione.

Entrare nell’universo Crypto di Bitcoin trader

Max Kordek, 91 anni, nato ad Aquisgrana, è Bitcoin trader e co-fondatore di Lisk e Lightcurve. Come ci ha detto una volta in un’intervista, ha sempre voluto fare qualcosa nel campo dell’ingegneria elettrica, dell’informatica o degli investimenti. Dopo aver provato l’elettrotecnica dal 2011 al 2015, ha interrotto con successo e ha trovato il collegamento dei suoi campi di impiego preferiti nella Bitcoin trader e catena a blocchi.

Kordek ha intrapreso i tentativi a piedi in miniera. Poiché la concorrenza nell’ambiente Bitcoin era troppo grande, ha iniziato a estrarre Litecoin. Poiché il processo di estrazione mineraria è abbastanza rumoroso e riscaldato, ha cercato delle alternative. Con una breve deviazione via NXT Kordek è venuto a Crypti.

L’idea di base che in seguito avrebbe reso possibile il successo di Lisk era già presente. L’obiettivo della comunità era quello di sviluppare applicazioni decentralizzate, in breve dApps, su sidechains. In seguito è stato responsabile per il marketing, la crescita, l’hacking, il supporto alla comunità, il supporto, lo sviluppo di frontend, il design, l’esperienza utente e l’ideazione in Crypti.

Da Crypti a Bitcoin trader

Sebbene Kordek fosse convinto del concetto di Cryptis – non era soddisfatto. Insieme a Olivier Beddows, ha suggerito alcuni cambiamenti che sono stati accettati solo in parte dalla Bitcoin trader comunità. Secondo il post del blog Bitcoin trader recensione, la questione principale qui era la divulgazione del codice sorgente e alcuni cambiamenti di personale. Insoddisfatti dello status quo del progetto, Kordek e Beddows hanno deciso di avviare un proprio progetto.

E ‘ovvio che questo ha portato a distorsioni con i membri di Crypti. Tuttavia, Kordek e Beddows hanno cercato di rendere la loro uscita il più agevole possibile. Hanno quindi accettato Crypti per l’ICO del loro nuovo progetto, sebbene lo considerassero capitale morto. Alla fine hanno forzato Crypti e Lisk è entrato nell’ecosistema crypto.

Poi i due hanno rivisto il software, lo hanno aggiornato e hanno dato al tutto un nuovo design. Questo, combinato con un marketing intelligente su tutti i canali, ha segnato l’inizio della marcia trionfale di Lisk. Sono state soprattutto le campagne sui social media a spingere il progetto. Ci sono stati premi per i seguaci su Facebook e Twitter, e sono stati creati incentivi per partecipare il più possibile. Alla fine hanno assunto uno studio legale per la tutela legale – Kordek a quanto pare ha fatto tutto nel modo giusto.

L’idea di catene laterali
Prima di tutto, Lisk è una moneta criptata con una propria catena di blocchi. D’altra parte – e questo è molto più importante – Lisk forma una rete quadro per applicazioni decentralizzate.

Le dApps possono essere sviluppate da qualsiasi utente. Corrono sui cosiddetti sidechains, paralleli alla catena principale. La catena principale serve come la memoria su cui sono registrate le applicazioni – tuttavia, le applicazioni sono indipendenti dalla catena principale. I gettoni destinati al pagamento possono essere spostati avanti e indietro tra la catena principale e la catena principale. Lo speciale: Questa autonomia delle applicazioni protegge il resto della rete da possibili attacchi. Il sistema è basato su JavaScript.

La prova delegata del palo
Gli sviluppatori utilizzano una speciale procedura di consenso per verificare le transazioni. La prova delegata del palo è un emendamento al meccanismo di prova di assunzione di responsabilità. Le parti interessate decidono i “delegati” che convalidano i blocchi all’interno del sistema.

Inoltre, la piattaforma è progettata per consentire agli sviluppatori di partecipare direttamente ai possibili profitti. Quindi, se si sviluppa un’applicazione per la vendita di beni, è possibile programmare immediatamente in modo da trarre vantaggio dalla vendita. Una valuta separata era necessaria per rendere possibili (micro)transazioni sull’app.

Lisk è una delle storie di successo della Germania
Questo concetto ben ponderato ha infine convinto molti investitori. Dopo aver completato l’ICO il 21 marzo 2016, gli sviluppatori sono stati in grado di raccogliere 14.009 BTC e 80 milioni di XCR da un totale di quasi 3.900 sostenitori. Una somma (all’epoca l’equivalente di circa cinque milioni di euro) per la quale valeva sicuramente la pena di biforcarsi. Se volete vedere Max a colori, potete farlo nella nostra video intervista.

“Penso che sia fantastico che in Germania – come dimostra il successo di BTC-ECHO – ci sia così tanto interesse per la tecnologia a catena di blocchi. Questo mi fa sperare che questa volta non perderemo la grande occasione, come abbiamo fatto negli anni ’90 con l’avvento di Internet e che il nostro paese avrà un nuovo Inno

PayPal ospita l’evento Bitcoin evolution

PayPal, una filiale della casa d’aste online eBay, il 31 luglio ha organizzato un evento di lancio di Bitcoin con il nome PayPal TechXploration.

Il municipio di San Jose, in California, era pieno di centinaia di persone, alcune delle quali potevano avere solo posti in piedi. Nella pagina di registrazione, 700 persone avevano già espresso il loro interesse per l’evento.

La tecnologia Bitcoin evolution

Una parte dell’evento, ospitato dai dipendenti di PayPal e di eBay e dagli appassionati di Bitcoin evolution, aveva lo scopo di spiegare alla gente il concetto e la tecnologia che sta dietro a Bitcoin evolution.

Il keynote speaker dell’evento è stato Scott Robinson, direttore del programma Bitcoin Incubator presso il Plug and Play Technology Center e ospite del Silicon Valley Bitcoin Meetup. Durante la sua presentazione, Robinson ha sottolineato che la maggior parte delle persone probabilmente non hanno ancora sentito parlare di Bitcoin, in quanto hanno visto il dollaro USA come la valuta più efficace finora.

Ha detto al pubblico: “Non abbiamo mai messo in discussione il dollaro USA. Non ci siamo mai preoccupati per il dollaro”.

Spiegare la tecnologia Bitcoin ai nuovi arrivati non è così facile, specialmente in un pubblico così vasto. Robinson iniziò a descrivere l’ascolto di Bitcoin come segue: “Bitcoin è sia un protocollo che una valuta”. In una parte del discorso, Robinson ha spiegato come Bitcoin risolve il problema dei generali bizantini. Un problema che altri predecessori della moneta digitale non sono già riusciti a superare.

Robinson confronta Bitcoin evolution con gli inizi di Internet

Robin ha detto: “La conseguenza pratica della soluzione del Bitcoin evolution problema è che ogni utente Internet può inviare la sua proprietà ad un altro utente. Durante la sua presentazione, il pubblico ha chiesto chi di loro possiede Bitcoin evolution – un terzo delle persone ha alzato la mano.

Scott Robinson di Plug and Play chiedendo quante persone possiedono bitcoin all’evento PayPal.
start-up. Con la sua presentazione, Robinson ha perseguito due obiettivi: parlare del potenziale di Bitcoin e informare sull’aumento e l’importanza delle start-up Bitcoin.

“Bitcoin è una tecnologia vecchia di cinque anni che può essere paragonata a Internet”.

Ha anche annunciato che Plug and Play sta offrendo alle startup Bitcoin 25.000 dollari in supporto, spazi ufficio e mentoring per gli uomini d’affari interessati. Dopo la presentazione sono state discusse due importanti start-up Bitcoin, che hanno aiutato Bitcoin ad essere utilizzato dalle masse.

Uno di questi era 37Coin, un servizio SMS Bitcoin Wallet che permette alle persone senza un conto bancario di accedere a risorse finanziarie tramite Bitcoin e telefoni cellulari.

Joanthan Zobro, co-fondatore della società ha detto:

“Risolviamo il primo passo fondamentale per portare Bitcoin all’uomo”.

Per dimostrare il servizio, l’azienda ha dato ad ogni ascoltatore $2 di Bitcoin richiedendo ad ogni utente di inviare un SMS ad un numero specifico. Un Bitcoin Wallet è stato creato automaticamente e l’importo corrispondente è stato trasferito via SMS.

Anche l’amministratore delegato di Xapo, Fernando Gouveia, ha brevemente presentato la sua azienda. L’azienda ha già ricevuto 40 milioni di dollari di capitale di rischio ed è una delle aziende di maggior successo sulla scena Bitcoin.

PayPal e Bitcoin
PayPal è stata fondata nel 1998 e ha avuto successo perché le persone possono inviare denaro tramite il loro indirizzo e-mail. PayPal è una grande azienda che opera sotto l’ombrello di eBay. Bitcoin e altre valute digitali sono diventati un serio concorrente del modello di business.

Scott Robinson parlando bitcoin presso il quartier generale di PayPal.
In giugno, il CEO di eBay John Donahoe ha detto che Bitcoin non è solo sullo schermo radar dell’azienda e sta cercando un modo per integrare le valute digitali. Tuttavia, Donahoe e il suo team stanno lavorando ad una soluzione interna che può competere con Bitcoin e altre valute digitali. All’inizio di quest’anno abbiamo riferito che PayPal ha depositato un brevetto per lo sviluppo di gettoni digitali – questo potrebbe essere un segno che l’azienda vuole creare un concorso per Bitcoin.

Può essere una coincidenza, ma lo stesso giorno dell’evento PayPal Stripe ha annunciato di aver investito in un progetto chiamato Stellar. Al progetto partecipa anche l’inventore di Mt. Gox e co-fondatore di Ripple Labs Jed McCaleb.